• Prezzo scontato

Gestione crisi da sovraindebitamento per O.C.C. - Crisi di impresa

1.000,00 €
490,00 € Risparmia 51%

OFFERTA LIMITATA 

Quantità

  • Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)
  • Politiche per le spedizioni (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente) Politiche per le spedizioni (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)
  • Politiche per i resi merce (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente) Politiche per i resi merce (modificale con il Modulo rassicurazioni cliente)
  • Il sistema predisposto ad hoc per gli O.C.C. (organismi di composizione della crisi), gestisce la procedura di sovraindebitamento in conformità alle disposizioni della legge 3/2012 e consente di creare un collegamento tra OCC, Gestori della crisi e Debitore.

    Per ognuno di essi il software genererà un piano personalizzato.

    software piano del consumatore

    Il Sistema

    Il sistema consente:

    • l’apertura della pratica e la gestione informatizzata di tutta la procedura
    • la generazione automatica di tutta la modulistica e documentazione necessaria
    • la nomina del Gestore e l’assegnazione della singola pratica
    • il monitoraggio della procedura

    All’interno del sistema:

    1. il debitore può:
      • contattare l’OCC per verificare la sussistenza delle condizioni per accedere a una delle procedure di sovraindebitamento
      • visualizzare lo stato di avanzamento della pratica e inviare la documentazione in via telematica
    2. il gestore può:
      • gestire la singola pratica utilizzando la procedura informatizzata
      • redigere i piani e la documentazione necessaria per Piano del consumatore, Liquidazione del patrimonio e Accordo di sovraindebitamento
      • rimanere in costante collegamento con l’OCC
      •  software piano del consumatore

    Gestione della procedura

    La gestione delle pratiche dell’O.C.C. è molto semplice. Il sistema consente per ogni pratica di:

    • assegnare un protocollo e una data
    • collegare i dati anagrafici dell’interessato, gestori, avvocati o consulenti
    • assegnare la pratica ad uno o più gestori
    • inserire i dati relativi ai pagamenti effettuati (gestore o interessato)
    • inserire i dati della procedura avviata in tribunale
    • inserire altre date o scadenze relative alla procedura

    Gestione delle pratiche da presentare o presentate

    Dalla gestione progetti è possibile aprire il progetto ed elaborarlo inserendo i dati richiesti e, successivamente, scaricare tutti gli allegati della procedura precompilati:

    • modulistica gestione pratica OCC, personalizzabile
    • relazione completa (Piano, Accordo o Programma Liquidazione)
    • allegati alla relazione

    Condivisione dei progetti

    L’OCC potrà condividere la pratica con altri utenti della piattaforma, oltre ai Gestori (es. supervisori o referenti).

    Gestori Pratica

    La pratica può essere assegnata ad uno o due gestori. Le informazioni circa l’incarico vengono salvate tra i dati della pratica.

    Scadenzario pratica

    OCC e Gestori hanno a disposizione uno scadenzario per tenere traccia degli impegni relativi alla pratica e alla procedura.

    Risultati Finali

    A seguito dell’elaborazione del progetto vengono generati automaticamente:

    • la modulistica gestione pratica OCC, personalizzabile
    • la relazione completa (Piano, Accordo o Programma Liquidazione)
    • gli allegati alla relazione (Elenco Patrimonio immobiliare e mobiliare; Elenco Creditori; Elenco Debiti; Dettaglio piani di consolidamento)
    • il ricorso per apertura della procedura
    • la nomina Professionista incaricato
    • la richiesta accesso banche dati
    • le comunicazioni ai creditori per conferma credito o accettazione piano
    • l’istanza compenso professionista
    • il rendiconto di Gestione per Liquidazione
    • l’istanza Chiusura Liquidazione
    • il verbale Inventario Liquidazione
    • le dichiarazioni atto notorio per documenti contabili.

    Tutti i documenti sono scaricabili.

    Subito dopo l’acquisto viene inviata una e-mail con le istruzioni per accedere al servizio dal sito 

DATI PROCEDURA

Scegliere dalla finestra a tendina la tipologia di incarico:

  1. Nomina del Tribunale
  2. Organismo di composizione della crisi
  3. Consulente di parte

Successivamente, dovranno essere inseriti tutti i dati anagrafici dei soggetti interessati alla procedura, in particolare: 
Professionista incaricato 
Debitore ed eventuale coobbligato

In tal modo tali dati verranno stampati direttamente nel Piano e negli allegati che il software genera automaticamente con notevole e ulteriore risparmio di tempo.

Posso inserire i dati attraverso due distinte modalità:

  1. Inserirli direttamente da questa sezione
  2. Inserirli nell’anagrafica della piattaforma e poi caricarli cliccando su Carica da anagrafica.

Attraverso questa seconda modalità ho la possibilità di avere i dati sempre disponibili e richiamabili anche per altre pratiche.

 

CREDITORI

In questa sezione vengono richiesti i dati dei creditori. Per inserire i dati di un creditore cliccare su: 
Nuovo creditore 
E all’interno di una tabella guidata inserirò tutti i dati che mi vengono richiesti. Tali dati saranno tabellati e li ritroveremo nel Piano e negli allegati generati dal software. Una volta inseriti li posso modificare in qualsiasi momento e automaticamente li ritroverò nelle sezioni successive in cui dovrò inserire, per ogni creditore, ulteriori informazioni quantitative tra cui il valore del debito residuo e della rata, il privilegio etc.

 

DATI REDDITUALI

Inserire il valore del reddito mensile del debitore e dei coobbligati utilizzabile effettivamente per ripagare i creditori. Si precisa che alcuni tribunali non consentono l’inserimento della tredicesima o quattordicesima anche se spalmata nei dodici mesi.

Tipologia inserimento spese 
Ho 3 diverse opzioni per il calcolo delle spese del debitore:

  1. Tipologia familiare ISTAT, spese determinate dall’ISTAT sulla base dei componenti familiari
  2. Area Geografica ISTAT, spese determinate dall’ISTAT sulla base delle diverse aree geografiche
  3. Dettaglio spese Manuale, in questo caso inserirò puntualmente le singole spese effettive del debitore

Anche nell’ipotesi di scelta di utilizzo dei dati ISTAT posso comunque inserire delle ulteriori spese che il debitore deve sopportare a causa di una situazione particolare tipo ad esempio un familiare malato che necessita di cure costose. Una volta inseriti tutti i dati, il software mi indicherà automaticamente se il debitore è in stato di sovraindebitamento o meno.

 

DETERMINAZIONE PROPOSTA

Ipotesi liquidatoria 
Il software calcola in automatico la percentuale di soddisfazione del singolo creditore in un’ipotesi liquidatoria dei beni del debitore. Posso però modificare i gradi di privilegio dalla sezione Tabella privilegi.

Ipotesi piano del consumatore 
Posso indicare una percentuale di soddisfo dei creditori diversa dall’ipotesi liquidatoria così da confrontarla con la stessa. Si ricorda, a tal proposito, quanto stabilito dall’art. 7 della Legge 3/2012: E' possibile prevedere che i crediti muniti di privilegio, pegno o ipoteca possono non essere soddisfatti integralmente, allorché ne sia assicurato il pagamento in misura non inferiore a quella realizzabile, in ragione della collocazione preferenziale sul ricavato in caso di liquidazione. Il valore del debito determinato nell’ipotesi Piano del consumatore è quello che viene preso in considerazione per il consolidamento.

 

CALCOLO AUTOMATICO COMPENSI

In questa sezione determinerò i compensi da corrispondere sia all’OCC che le spese di giustizia che il software calcolerà automaticamente sulla base dei parametri inseriti secondo quanto stabilito dalla legge.

Una volta fatto ciò devo decidere la data di inizio del pagamento dei prededucibili rappresentati dal totale delle spese della procedura ovvero compenso OCC e spese di giustizia. Solo dopo aver corrisposto tali compensi e spese si potrà provvedere al pagamento anche di tutti gli altri debiti. Ciò proprio in considerazione del fatto che i primi sono prededucibili.

Tale procedura automatizzata permette di evitare l’errore di pagare gli altri debiti prima di aver pagato i prededucibili, cosa vietata dalla legge.

Nella sezione Consolidamento proposta verrà indicata la data in cui potrà iniziare il pagamento di quest'ultimi debiti che è calcolata automaticamente dal software sulla base del reddito disponibile.

 

CONSOLIDAMENTO DEBITI

In questa sezione dovrò indicare l’ipotesi di consolidamento dei singoli debiti da proporre ai creditori attraverso due modalità:

1. Automatica: 
il software creerà automaticamente il piano di ammortamento per la restituzione del debito sulla base dei parametri inseriti: N. Rate mensili, Data I rata ed il tasso di interesse. La data della prima rata potrà essere solo successiva al pagamento dei prededucibili, in questo caso dal 31/03/2017. 
2. Manuale 
Posso inserire manualmente le singole rate per la restituzione dei debiti così da ottenere un piano di ammortamento personalizzato alle esigenze del debitore. Una volta fatto ciò, il software mi definisce il numero di anni per la restituzione, la data di inizio per la restituzione rappresentata dal pagamento della prima rata e l’importo della rata mensile che sarà il parametro di riferimento per determinare il superamento dello stato di sovraindebitamento e quindi la sostenibilità del piano proposto.

 

PRIVILEGI

Piano di riparto automatico 
All’interno del software è stato realizzato un database con tutti i privilegi suddivisi per ordine di prelazione. Una volta inserita la natura del debito (ad esempio mutuo ipotecario, tributario diretto o indiretto, previdenziale etc.), e la categoria del credito: 
Chirografario 
Privilegiato Immobiliare 
Privilegiato Mobiliare 
Il software genera automaticamente il piano di riparto automatico dei singoli debiti suddividendoli per grado di soddisfazione. Tale funzionalità è molto utile per determinare una percentuale di soddisfo dei creditori diversa dall’ipotesi liquidatoria e confrontarla con la stessa in ottemperanza a quanto stabilito dall’art. 7 della Legge 3/2012. 
Piano di riparto personalizzato 
Attraverso tale funzionalità l’utente può in ogni momento modificare manualmente i gradi di privilegio contenuti nelle tabelle così da creare un piano di riparto adatto alle proprie esigenze.

SITUAZIONE DEBITORIA

Una volta inseriti i dati anagrafici dei creditori verranno richieste ulteriori informazioni che riguarderanno:

  • Tipologia di debito associata a quel creditore
  • L’ammontare del debito originario contratto la cui rata verrà rapportata al reddito percepito all’epoca in cui fu contratto il debito per determinare se tale rapporto era maggiore rispetto a quello stabilito dalla Banca d’Italia
  • Il valore del debito residuo alla data del Piano
  • La categoria di credito per determinare il grado di privilegio

Tale ultima impostazione è generata automaticamente dal software attraverso un database interno che determina l’ordine di soddisfo del credito così come stabilito dalle disposizioni legislative e dalla giurisprudenza in tema di procedure fallimentari. 
Infine, una tabella riepiloga tutti i debiti suddivi per categoria (Ipotecari, chirografari, fiscali etc.) con la rispettiva percentuale di soddisfazione

situazione debitoria

Codice 00230912

Scheda tecnica

Anno
2019
Formati disponibili
web

Potrebbe anche piacerti

6 altri prodotti della stessa categoria: